Bene Comune Comunali 2019 

Francesco Miglio risponde al questionario M5S

Mi fa piacere replicare ai quesiti posti dall’attento amico Gianfranco Di Sabato, provando a fare un esercizio di sintesi rispetto a temi che meriterebbero ben altro approfondimento e migliore articolazione per sviscerare le numerose sfaccettature ed implicazioni tecniche, giuridiche, sociali e politiche.
Mi sforzerò di unire chiarezza e precisione, dando la mia totale disponibilità ad un confronto leale e complessivo su ciascun tema.

1-COMPOSTAGGIO
Come chiarito più volte, da ultimo nel confronto pubblico del 6.6 u.s. con la candidata Maria Anna Bocola nell’incontro organizzato da “Città Civile” presso la Divina Provvidenza di San Severo, mi sento vincolato dalla delibera di consiglio comunale dell’ottobre 2018 che è stata approvata all’unanimità dei presenti e quindi, ovviamente, anche dal sottoscritto.
In forza di quella delibera, che cristallizza la volontà dell’intera comunità sanseverese, il nuovo consiglio comunale e la nuova amministrazione hanno già una strada tracciata per chiedere agli enti competenti di valutare la ferma determinazione della città di San Severo in relazione al predetto impianto.

2-OSPEDALE
Il nostro nosocomio cittadino, pur con innegabili margini di miglioramento, rappresenta un presidio per l’intero territorio dell’alto tavoliere e, quale ospedale frontaliero, gestisce una enorme quantità di prestazioni e servizi.
Nell’ambito del riordino regionale, in forza delle azioni politiche messe in campo da tutta la cittadinanza e dal comitato spontaneo nato dal basso, il nostro ospedale è stato qualificato come presidio di primo livello, a differenza di altri comuni aventi popolazione simile alla nostra, che hanno dovuto registrare una qualifica di ospedale di base.
Su questo percorso si deve continuare a pretendere la massima attenzione delle autorità preposte al servizio sanitario, per migliorare la qualità dei servizi e valorizzare l’enorme mole di lavoro che un gran numero di professionisti ed operatori offre con dedizione ed umanità alla nostra comunità cittadina ed all’intero comprensorio.
Proseguendo a segnalare tutti gli eventuali disservizi, ma anche avviando una interlocuzione costruttiva che possa raccogliere le proposte e le esigenze di tutti coloro che interagiscono con la sanità locale.

3-STRADE ED AREE VERDI
Basta riportare la mente a cinque anni fa per ricordare i tormentoni in materia di buche ed abbandono del verde pubblico che hanno dato vita al servizio SOS BUCHE che tante soluzioni pronte e soddisfacenti ha fornito alla nostra comunità.
Ricordiamo tutti le foto di voragini sul manto stradale e di alberi rigogliosi che sembravano uno scorcio di giungla urbana: il fatto che queste polemiche siano sopite testimonia che su questa strada molto è stato fatto e tante risorse sono state investite.
Al momento – su questi temi – sono state stanziate importanti somme in bilancio per una manutenzione del verde che possa coprire l’intero anno solare, comportando una programmazione degli interventi che ricalchi quelli di realtà più virtuose ed efficienti.
Per i lavori stradali, dopo aver asfaltato le principali arterie cittadine – che avevano visto solo anni di rattoppi – stiamo rifacendo tutte le vie del quartiere dei musicisti, nel contesto di un organico piano che deve incidere sull’intera città.
Dopo il rione dei musicisti, quindi, partiremo a risistemare tutte le altre zone cittadine, con interventi programmati e sistematici.
Per poter avere una maggiore capacità di intervento, inoltre, stiamo ipotizzando – accanto all’assessorato ai lavori pubblici – una delega espressa per il decoro urbano.

4-SICUREZZA
Su questo tema molto è stato fatto e siamo sempre pronti a seguire tutti i suggerimenti e le azioni proposte dalle forze sane e pulite del nostro martoriato territorio.
Come noto abbiamo intercettato cospicui finanziamenti per la videosorveglianza, per cui segnaleremo certamente ai tecnici competenti la pregevole segnalazione di utilizzare circuiti ad alta definizione (precisando che la videosorveglianza sarà collegata con la sala operativa centrale di pubblica sicurezza) per poter garantire un maggior controllo del territorio, proseguendo nel circuito virtuoso che, dopo la sollevazione popolare degli scorsi anni, ha visto risultati evidenti in materia di attenzione alla legalità e di presidio di cittadinanza attiva del territorio.
Oltre al Reparto di Prevenzione Crimine, infatti, è prevista la nuova sede del Commissariato in Via Terranova, il Gruppo della Finanza all’ex “Arena”, il potenziamento degli organici di Polizia Locale attraverso procedure concorsuali già deliberate.
Su questo tema ho già messo in campo tutte le mie forze e sono pronto a proseguire su questa strada.

5-LO SPORT
L’importanza dello sport e la sua funzione sociale devono essere una delle stelle polari che guidano qualsiasi amministrazione.
Su questo tema siamo pronti a rilanciare il ruolo della consulta dello sport, oltre che ad affiancare tutte le iniziative delle varie associazioni e società sportive che arricchiscono la nostra comunità, impegnando atleti di ogni età, censo e provenienza.
Sul piano dell’edilizia sportiva abbiamo acquisito la proprietà del Ricciardelli, eseguito e preventivato importanti lavori sul Palasport di Viale Castellana, programmato la realizzazione di un centro polivalente nei pressi della pista di atletica di via Fortore (grazie ad un finanziamento del Ministero degli Interni e quindi assolutamente in linea con l’auspicio della domanda posta).
Accanto a ciò spiccano: la pista ciclabile che collegherà la stazione ferroviaria ai vari istituti scolastici, la prevista manutenzione del Parco Baden Powell come misura compensativa (unita all’interramento dell’elettrodotto di San Berardino), oltre all’investimento che interessa la Villa Comunale e che consentirà di praticare anche nel cuore della città sport e giochi per grandi e bambini.

6-RIFIUTI
Come ripetutamente detto, ogni misura che aiuta a raggiungere la soglia del 65% di raccolta differenziata entra di diritto nel mio programma di mandato.
Saluto con soddisfazione, pertanto, le proposte contenute nella domanda, ribadendo che tutti i suggerimenti virtuosi saranno oggetto di attenta valutazione da parte della mia eventuale seconda amministrazione.

7-CENTRO STORICO
Su questo tema saremo in prima linea per combattere un fenomeno che, purtroppo, sta travolgendo tutte le nostre città a seguito del cambiamento epocale introdotto dall’e-commerce.
La vendita tramite i giganti della distribuzione, infatti, sta mettendo in grande difficoltà tutti i negozi di piccole e medie dimensioni che non possono sopportare una concorrenza così sperequata.
Ben vengano, pertanto, tutte le proposte miranti a rivitalizzare il nostro meraviglioso centro storico, adottando tutte le iniziative – anche fiscali – per rendere il nostro scrigno d’arte, cultura e memoria ancora attrattivo e vitale.
In quest’ottica abbiamo creato i CIV (per coinvolgere cittadini ed associazioni), abbiamo azionato il DUC (per stare affianco alle attività produttive ed ai commercianti) ed abbiamo previsto una delle azioni in materia di rigenerazione urbana che mira a valorizzare ancor di più il nostro splendido centro.

8-TEATRO
Il nostro teatro, dopo decenni, è stato dotato della agibilità definitiva per il massimo di posti possibile in conformità alle leggi in materia di sicurezza.
A differenza di troppe passate stagioni deficitarie e deludenti, possiamo affermare – dati alla mano – che in questi ultimi cinque anni il nostro teatro ha ospitato spettacoli di altissimo livello, praticamente registrando ad ogni evento il “tutto esaurito”.
Accanto alle prestigiose rassegne di prosa (tutte “sold out”), abbiamo avuto convegni culturali di elevatissimo livello, rappresentazioni liriche (che mancavano da troppo tempo) e spettacoli di danza di livello internazionale.
Non sono mancati memorabili momenti istituzionali.
Siamo convinti che su questa strada si debba proseguire per utilizzare al meglio questo nostro meraviglioso tesoro artistico ed architettonico.

9-FESTA DEL SOCCORSO
La Festa della nostra amata Patrona è un patrimonio al quale tutti noi teniamo in maniera particolare.
Possiamo dire che quest’anno la Festa del Soccorso è riuscita in un miracolo autentico, facendo sedere attorno allo stesso tavolo in maniera costruttiva e solidale tutti i protagonisti che contribuiscono a rendere questo appuntamento quello più atteso da tutti i sanseveresi in ogni parte del mondo.
Dall’incontro tra tutte queste persone di buona volontà è nata una virtuosa sintesi tra la tradizione, la sicurezza, il folklore, la programmazione, il futuro.
L’impegno è quello di proseguire su questa strada, anche allo scopo di rendere la batteria sanseverese una peculiarità di eccellenza, riconosciuta ai sensi di legge, pure allo scopo di esportare questa nostra tradizione in tutti gli eventi mondiali.

10-SAN SEVERO PRODUTTIVA
Siamo assolutamente d’accordo rispetto ad ogni iniziativa e proposta che miri a radunare le forze economiche e produttive della città, per cui sposiamo in pieno la proposta di “SAN SEVERO PRODUTTIVA”, confidando che – forte di una ritrovata coesione basata sui principi di legalità e sviluppo – la nostra città possa guardare ad esperienze virtuose in maniera orgogliosa e proficua.

Confidando di aver esposto in maniera sintetica ma chiara le mie opinioni ed i miei impegni sui vari temi sottoposti, ti ringrazio nuovamente della possibilità di confronto e resto a disposizione per ogni eventuale ulteriore dibattito.
Ti saluto con il consueto affetto e la stima che sai.

Francesco Miglio

Articoli sullo stesso argomento